Warning: A non-numeric value encountered in /home/psicol58/public_html/wp-content/themes/cloe-brooks/fw/core/core.reviews.php on line 210
Psicoterapia adolescenti

L’adolescenza è una fase molto complessa della vita, ricca di trasformazioni, emozioni, sfide e insicurezze.

Se da un lato i ragazzi vanno incontro allo sviluppo fisico e ai grandi cambiamenti imposti dalla pubertà, dall’altro sono chiamati a intraprendere la strada della costruzione della propria identità. Si tratta di un processo che in psicologia viene chiamato “individuazione”.

Non si è più bambini, ma non si è nemmeno ancora adulti: come trovare il giusto equilibrio tra il desiderio di sperimentare ed essere emancipati da una parte, e il timore di andare troppo avanti e potersi fare del  male dall’altra?

Il rapporto con i genitori, poi, va incontro a un grande cambiamento poiché si impone la necessità di trovare con loro nuove distanze, nuovi equilibri, un nuovo modo di relazionarsi e di stare insieme. Questo, ovviamente, ha delle ricadute su tutto l’assetto familiare e, talvolta, possono essere di difficile gestione.

Quando gli adolescenti si trovano in difficoltà nell’affrontare i compiti evolutivi specifici di questa fase della vita, assistiamo a manifestazioni di disagio che possono assumere le forme più diverse: da quelle più allarmanti (come autolesionismo e/o tentati suicidi, ripetuti incidenti, abuso di sostanze, bullismo, disturbi alimentari) ad altre meno esplosive (come il fallimento scolastico, il ritiro sociale) ma che non devono essere sottovalutate.

Data la complessità, la specificità e allo stesso tempo la ricchezza che caratterizzano l’adolescenza, è chiaro che dal punto di vista del trattamento psicologico si impone un approccio in grado di tener conto di tutti questi aspetti. Un’attenzione particolare andrà sempre anche rivolta alla famiglia, il cui coinvolgimento è fondamentale affinché si possa fare un buon lavoro con gli adolescenti. Questo dovrà necessariamente avvenire nel rispetto della privacy del ragazzo, il quale ha bisogno di vedere preservato lo spazio della terapia per poterlo investire in modo efficace e fecondo.

Il modo in cui lavoro con gli adolescenti si basa sulla metodologia elaborata dallo psicoanalista Tommaso Senise, ben descritta in Psicoterapia Breve di Individuazione.

I genitori possono trovare informazioni molto utili e pratiche all’interno di questo testo di Eugenia Pelanda, il cui titolo vale più di mille parole: “Non lo riconosco più. Genitori e adolescenti: un’alleanza possibile.”